sabato 20 agosto 2011

Girocollo "La Lucertola"

La lucertola simboleggia la dimensione dei sogni, oltre il tempo e lo spazio. Essa crea il futuro sognandolo, e infatti ci insegna come si possano creare nuove situazioni con l'aiuto dei sogni. Essendo in grado di prevedere le cose future, sa sempre cosa sta per succedere, anche in forma di vere e proprie profezie.Quando una situazione viene sognata, è il sognatore a dover decidere se infondere energia in questa visione, portandola cosi a compiersi nella realtà, oppure no.

Dedicato a lei, questo ciondolo: un'Ossidiana Arcobaleno dai bei riflessi, tagliata in modo particolare, infatti il retro ha forma piramidale, il davanti a tronco di piramide.  L'ossidiana è un vetro vulcanico di vario chimismo, dovuto al repentino raffreddamento di lave per lo più ricche di silice. L'ossidiana appartiene alle più antiche pietre da culto della storia umana, utilizzata per scopi ritualistici, per scacciare i demoni, per scopi divinatori. Secondo antichissime prescrizioni, essa veniva impiegata per guarire le ferite ed attenuare il dolore. Deve il suo nome attuale ad Obsius, il romano che, secondo i resoconti di Plinio, la scoprì nel territorio dell'odierna Etiopia. (cfr. M. Gienger - L'arte di curare con le pietre)

La Lucertola l'ho realizzata con il fimo, tecnica del controstampo insegnatami da Monica. Avevo una vecchia spilla che ho utilizzato per creare uno stampo con del fimo (i rimasugli che non vanno mai gettati!!!), utilizzato poi, dopo cotto,  per creare una nuova lucertola, riprendendo i toni grigioscuri dell'ossidiana e inserendo lungo la schiena una serie di brillantini per dare più luce al ciondolo.

Per l'importanza della pietra e della lavorazione, ho usato come girocollo un semplice filo di imitazione caucciù. Il risultato è piacevole, e l'unione della pietra con l'animale, lo rende quasi un talismano...


domenica 7 agosto 2011

L'equilibrio prezioso dei minerali.




Minerali e rocce, malgrado non possano ovviamente modificare le nostre profonde inclinazioni, possono però aiutarci a svilupparne e dispiegarne il potenziale complessivo. Al riguardo, soprattutto le rocce magmatiche e i minerali primari, per via delle loro comuni modalità di formazione, sono in grado di favorire i processi di apprendimento. Ogni minerale di origine magmatica, infatti, rappresenta determinate qualità interiori, delle quali favorisce lo sviluppo; allo stesso modo, esso è in grado di stimolare la consapevolezza psicologica e lo sviluppo di modelli di pensiero e di comportamento atti a contribuire alla guarigione dell'individuo.

In tutte le situazioni nelle quali dobbiamo affrontare radicali cambiamenti nella nostra vita, e in cui ci troviamo obbligati a metabolizzare nuove impressioni e nuove esperienze, i minerali primari rappresentano la prima scelta quanto a proprietà terapeutiche. Essi, infatti, sono promotori dell'indispensabile processo di crescita nel soggetto, aiutandolo a superare le tipiche difficoltà che in tali circostanze si incontrano
.

Una breve introduzione tratta dal libro di Michael Gienger: L'arte di curare con le pietre, per postare i miei lavori con le pietre dure o, come più mi piace chiamarli, i Cristalli.
Credo nella potenzialità di aiuto che possono fornire i Cristalli nei processi di guarigione e personalmente condivido la mia esistenza con molte di queste creature.
Sono vive ed entrano in contatto con la nostra essenza, se glielo permettiamo, a livello vibrazionale.
Personalmente, quando acquisto un Cristallo, mi reco nel mio negozio di fiducia, e li osservo, passando tra le vetrine e poi chiedo di poter prendere in mano quelli che più mi attraggono. Alla fine è sempre uno quello che predomina di più. A casa consulto il libro di cui sopra, per verificare quali sono le proprietà del Cristallo scelto e come lavora sugli aspetti di spirito - psiche - mente - livello fisico.
Ogni volta è interessante verificare come la pietra scelta è in sintonia con l'attuale momento che sto vivendo.

Sul Web si possono trovare moltissime informazioni sui Cristalli. Io mi limiterò a postare le foto dei miei lavori con brevi accenni alle proprietà terapeutiche.